Valle di Gares

agordinodolomiti.it

Valle di Gares

(Canale d’Agordo) | Dolomiti UNESCO

 

Lungo il corso del Torrente Liera, affluente del Biois, si snoda la splendida Valle di Gares [Garès o Val de Garès in dialetto della Valle del Biois], una valle di genesi glaciale lunga 7 chilometri raggiungibile dal paese di Canale d’Agordo, Comune al quale la valle appartiene; la Val di Gares si configura come una splendida oasi naturale ricca di attrazioni interessanti per trascorrere una deliziosa giornata in famiglia o per affrontare i tanti sentieri che il luogo offre ai visitatori o praticare gli sport di montagna in un ambiente tra i più suggestivi delle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO. La Val di Gares si compone di diverse suggestive località: Ferrade, La Sota, Campion, Pian de Sabion, Lastei, Palafachina e Pian delle Giare; in fondo alla valle sorge il piccolo villaggio di Gares che dà il nome alla valle; si tratta di un nucleo abitativo originariamente sorto come dimora per i minatori occupati nell’estrazione mineraria dalle miniere della valle, oggi in fase di riscoperta e studio.

 

La Valle di Gares

La Valle di Gares

Patricolare della Val di Gares

Patricolare di Pian delle Giare

Veduta di Pian delle Comelle

Veduta di Pian delle Comelle

Come per la maggior parte degli abitati in Agordino, in passato anche questo era un luogo di estrazione e lavorazione del metallo: i minerali venivano prelevati da diverse cave in Valle di Gares tra cui Sass Negher nei pressi di Casera Valbona e Bus de Stol sotto a Forcella Cesurette (recentemente oggetto di recupero), veniva lavorato nei pressi dell’attuale Camping Lastei a metà della valle ed era poi trasportato a Canale d’Agordo (noto un tempo come Forno di Canale) per le lavorazioni finali. Oggi della storia mineraria della Valle di Gares non rimane molto, ma è rincuorante vedere come ci sia fortissimo interesse per questo partimonio al momento e che ci siano investimenti ed azioni volte al recupero ed alla valorizzazione di questa eredità tutta agordina; speriamo che nei prossimi anni l’opera continui fino a portare ad una piena potenziale fruizione delle Miniere della Valle di Gares.

L'Impressionante Orrido delle Comelle

L’Impressionante Orrido delle Comelle

La Valle di Gares dall'inizio dell'Orrido delle Comelle

La Val di Gares è collegata a Canale d’Agordo tramite la pratica strada comunale, generalmente sempre aperta sia in estate che in inverno, e tramite la suggestiva pista ciclabile Canale d’Agordo – Gares; una bella idea per trascorrere una giornata all’aria aperta nelle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO è quella di cimentarsi in un giro in bicicletta da Canale a Gares sulla ciclabile, esperienza adatta anche alle famiglie.

Dettaglio della Val di Gares

Dettaglio della Val di Gares

Veduta su Pian delle Comelle dal Viaz del Bus

Veduta su Pian delle Comelle dal Viaz del Bus

In località Pian de Giare si trova il Biotopo della Val di Gares, un suggestivo giardino alpino adornato da una bella passeggiata nato dalla volontà di presentare al pubblico in maniera facile ed immediata la ricchezza faunistica e floreale della valle. Nei pressi del Biotopo si trova una moderna area picnic, poco discostata dal Ristorante Capanna Cima Comelle.

Rifugio Capanna Cima Comelle

Rifugio Capanna Cima Comelle

Pian delle Giare

Pian delle Giare

Valle di Gares

Il fondovalle offre lo scenario ideale per delle belle passeggiate in estate, facili ed adatte a tutti, e per le piste di sci nordico del Centro Sci Nordico Franco Manfroi in inverno; tra le mete facilmente accessibili e più amate di questo luogo vi è certamente l’ascensione alla Cascata delle Comelle (suddivisa in alta e bassa), uno spettacolo naturale alla portata di tutti. Con una bella passeggiata in salita dal fondovalle si raggiunge in poco tempo Forcella Campigat, dalla quale è possibile scendere nella vicina Valle di San Lucano nel Comune di Taibon Agordino. Tra le escrursioni più impegnative si annovera quella che conduce a Pian delle Comelle attraverso il celebre Orrido delle Comelle e l’impressionante Viaz del Bus, oltre ad una serie di famose scalate e vie d’arrampicata; se volete dedicarvi alla scoperta della parte più selvaggia della valle, la persona da contattare è senza dubbio Marco Bergamo, Guida Alpina con InDolomites.  

La cascata alta delle Comelle

La cascata alta delle Comelle

Casera Campigat

Casera Campigat in autunno

Pian delle Comelle

Pian delle Comelle

Di recente costruzione è la struttura denominata El Teaz, moderno riparo collocato nei pressi di Casera Valbona e delle Miniere del Sass Negher; questa struttura dovrebbe teoricamente entrare in funzione a breve per la gioia dei tantissimi escursionisti delle Pale di San Martino.

El Teaz a Casera Valbona | Gares | Canale d'Agordo | Dolomiti

El Teaz

La conformazione della Val di Gares e le particolari condizioni climatiche della località sono i principali fattori che determinano le abbondanti nevicate invernali e la conservazione della neve fino a primavera inoltrata.

Cascata delle Comelle (cascata bassa)

Cascata delle Comelle (cascata bassa)

La Valle di Gares offre anche molti boulder per l’arrampicata sportiva; da qualche anno inoltre il gruppo Appigli Sotto il Muschio, formato da giovani volontari locali appassionati e decisi, si impegna per realizzare nuovi percorsi in valle ed ad organizzare il bel raduno di arrampicata che si tiene ad inizio stagione estiva, Appigli Sotto il Muschio appunto. Il gruppo ha ormai collezionato 4 edizioni dell’evento che cresce costantemente in partecipazione ed offerta turistica; nella giornata dedicata all’arrampicata non c’è solo spazio per gli arrampicatori esperti ma anche e soprattutto per i bambini e per chiunque voglia cimentarsi in questo appassionante sport senza correre rischi ed avvalendosi dell’esperienza e della supervisione anche di Guide Alpine qualificate. Se siete interessati alle prossime edizioni dell’evento, un consiglio è di monitorarne gli aggiornamenti sul sito ufficale della manifestazione, che trovate a questo indirizzo:

Val di Gares

Il villaggio di Gares che sovrasta la località Pian de Giare si configura come un piccolo conglomerato di abitazioni in cui spiccano come in tutta la Val Biois i tabià presenti e la chiesetta della Madonna della Neve; dal villaggio di Gares, seguendo una comoda strada agro-silvo-pastorale si raggiunge in circa 45 minuti l’Agriturismo Malga Stia, ultimo alpeggio ancora utilizzato per il pascolo in Valle di Gares e collocato in posizione panoramica e suggestiva, ed in altri 40 minuti la splendida Forcella Stia.

Il villaggio di Gares da Casera Campigat

Il villaggio di Gares da Casera Campigat


agordinodolomiti.it

Alla Valle di Gares abbiamo dedicato questi articoli:


Informazioni:

Pro Loco Canale d’Agordo
Tel. 0437 1948030
E-mail: info@prolococanale.it

Commenti chiusi