Le Dolomiti in Agordino

Le Dolomiti in Agordino

Panoramica del patrimonio dolomitico in Agordino, Cuore delle Dolomiti

 

Nella nostra sezione Le Dolomiti” (clicca qui) abbiamo delineato una breve panoramica dell’immenso patrimonio montano che gli ospiti del Cuore delle Dolomiti possono ammirare sul territorio agordino; in questa sezione del sito invece ci occupiamo nello specifico delle singole cime o gruppi montuosi delle Dolomiti presenti in Agordino.

 

Il criterio da noi utilizzato per la realizzazione di questa sezione segue la logica della fruizione meramente “turistica”, in quanto le nostre montagne sono già rinomate e adeguatamente trattate in moltissimi siti specializzati in alpinismo e sport di montagna presenti in rete; qualora giudicati interessanti, abbiamo comunque scelto di riportare nelle schede anche qualche notizia o fatto legato alla conquista alpinistica delle nostre Dolomiti, ma per la descrizione dettagliata delle peculiarità e delle possibilità alpinistiche delle nostre montagne rimandiamo i lettori senza indugio a siti che descrivono queste tematiche in maniera molto più competente e completa; per quanto ci riguarda, ci limitiamo qui ad una descrizione e contestualizzazione geografica, culturale, storica e turistica delle Dolomiti Agordine.

Dolomiti

La suddivisione dei gruppi montuosi che sono raggruppati in questa sezione segue spesso arbitrariamente le nostre scelte personali ma ha come base le due diverse classificazioni scientifiche attualmente utilizzate per suddividere le Dolomiti, ovvero:

– La Suddivisione Orografica Internazionale Unificata del Sistema Alpino (SOIUSA) per approfondire clicca qui;

– I 9 sistemi ufficiali riconosciuti e tutelati dalla Fondazione Dolomiti UNESCOper approfondire clicca qui.

Ogni scheda è quindi completa della posizione che occupa la singola montagna o gruppo montuoso sia in un sistema che nell’altro, per completezza di informazione.

 

La cartina riportata qui sotto, presa in prestito da Wikipedia (link originale: clicca qui) e modificata da noi per evidenziare la collocazione territoriale dell’Agordino, Cuore delle Dolomiti, ben evidenzia le zone dolomitiche individuate da queste due classificazioni: in arancione sono mostrati i 9 sistemi delle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO (4 dei quali sono presenti in parte o interamente in territorio agordino), in verde la zona dolomitica secondo la SOIUSA.

Entrambe le classificazioni hanno punti a favore e difetti; per quanto riguarda i difetti, la classificazione della Fondazione Dolomiti UNESCO è precisa dal punto di vista geologico ma deve tener conto di alcuni aspetti fondamentali per il conferimento del riconoscimento di Patrimonio Naturale dell’Umanità, escludendo quindi le zone montane che sono troppo influenzate dalla presenza dell’uomo (in quest’ottica quindi non è stato possibile conferire al Sella, la montagna simbolo dell’antica Ladinia, il marchio UNESCO in quanto circondato da troppi impianti di risalita). La classificazione SOIUSA invece è spesso oggetto di critiche in quanto viene ritenuta troppo imprecisa ed inclusiva dal punto di vista geologico, comprendendo zone (prevalentemente trentine e altoatesine, ad onor del vero) che poco hanno a che fare con la presenza effettiva di dolomia. Mediando tra una e l’altra classificazione, abbiamo mirato a fornire ai nostri lettori una contestualizzazione più perfetta ed esauriente delle Dolomiti presenti in Agordino; le schede di questa sezione sono in continuo aggiornamento e provvederemo ad aggiungere nuovo materiale con una certa costanza mirando ad una rappresentazione soddisfacente e completa delle risorse montane della nostra zona.


Le Dolomiti in Agordino

 

Agner

Civetta

Focobon e Mulaz

Marmolada e Gruppo della Marmolada

Dolomiti

Moiazza


Monti del Sole e Feruch


Monte Celo


Nuvolau e Gruppo del Nuvolau

Pale di San Lucano


Pape


Pelmo e Croda da Lago


Pelsa


Pore


San Sebastiano


Sella


Settsass


Commenti chiusi