Val Fiorentina

Agordino DolomitiVAL FIORENTINA (Selva di Cadore, Colle Santa Lucia)

 

La Val Fiorentina è una meravigliosa valle delle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO situata in Alto Agordino e corrispondente a grandi linee al territorio comunale dei Comuni di Selva di Cadore e Colle Santa Lucia (con qualche lembo appartenente ai Comuni cadorini di San Vito di Cadore e Borca di Cadore); la Val Fiorentina è identificata dal corso del Torrente Fiorentina che confluisce nel Cordevole all’altezza dell’abitato di Caprile (Comune di Alleghe) ed è circondata da famosissime cime delle Dolomiti Patrimonio UNESCO: il Pelmo, simbolo della Val Fiorentina, che delimita la valle da sud (sistema Dolomiti UNESCO n. 1 Pelmo – Croda da Lago), il Civetta che chiude la valle ad est (sistema Dolomiti UNESCO n.3 Pale di San martino), il gruppo del Cernera e Piz del Corvo che la chiudono separandola dall’altopiano di Mondeval (sistema Dolomiti UNESCO n. 1 Pelmo – Croda da Lago); in lontanza domina la maestosa Marmolada (Sistema Dolomiti UNESCO n. 2 Marmolada); la Val Fiorentina si colloca pertanto in un meraviglioso contesto naturale a cavallo fra i sistemi 1 e 3 delle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO. Il Passo Staulanza divide la Val Fiorentina da Palafavera e dalla Val di Zoldo, con le quali la Val Fiorentina ed Alleghe condividono il comprensorio sciistico Ski Civetta, 12° area del Dolomiti Superski. Il Passo Giau separa poi la Val Fiorentina da Cortina d’Ampezzo.

 

La Val Fiorentina da Colle Santa Lucia

La Val Fiorentina da Colle Santa Lucia

Monte Pelmo e Val Fiorentina

Monte Pelmo e Val Fiorentina

Il centro maggiormente abitato della Val Fiorentina è Selva di Cadore, Comune alto agordino composto da diversi agglomerati urbani (vile) riuniti in un unico comune. Sul versante opposto della valle scavata dal Torrente Codalonga sorge Colle Santa Lucia: sebbene rientri geograficamente nella Val Fiorentina, il Comune di Colle Santa Lucia ha tratti culturali ed una storia completamente diversi da quella di Selva di Cadore: com’è ampiamente noto, Colle Santa Lucia fu parte della Ladinia nel Tirolo Austriaco fino alla fine della Grande Guerra e fu successivamente annesso assieme a Livinallongo del Col di Lana alla Provincia di Belluno ed all’Unione Montana Agordina; Selva di Cadore invece, pur rientrando geograficamente nell’Agordino, fu colonizzata dalla nobiltà di San Vito di Cadore nel XIII Secolo e conseguentemente sottoposta alle Regole del Cadore. Solo in tempi recenti, Selva di Cadore venne assegnata all’Unione Montana Agordina. Il termine “Val Fiorentina” ha quindi un significato geografico e storico se riferito a Selva di Cadore, ma ha valore esclusivamente geografico se riferito a Colle Santa Lucia.

Val Fiorentina

La Val Fiorentina e Selva di Cadore con Pelmo sullo sfondo

La Val Fiorentina e Selva di Cadore con Pelmo sullo sfondo

Valle colonizzata dai Cadorini nell’Alto Medioevo (la zona era ricchissima di risorse naturali quali legname e giacimenti di metallo), la valle prende il nome, stando alla leggenda, da una nobildonna cadorina chiamata appunto Fiorentina; oltre che per la bellezza del paesaggio, ricco di cime delle Dolomiti UNESCO, verdi declivi ed ameni corsi d’acqua, la Val Fiorentina è famosa per le tracce del passato che custodisce: innanzitutto le impronte di dinosauro sul Monte Pelmetto; poi la salma dell’Om de Mondeval; il sito neolitico di Mandriz; i recenti scavi archeologici di Casera Staulanza. Ovunque questa zona meravigliosa sembra restituirci preziosissime testimonianze del passato delle Dolomiti UNESCO, una responsabilità che il prestigioso Museo Civico della Val Fiorentina “Vittorino Cazzetta” e l’Associazione Amici del Museo si assumono da anni con grande dedizione e con ottimi risultati.

Palazzo Chizzali-Bonfadini (Cesa de Jan) a Colle Santa Lucia

Palazzo Chizzali-Bonfadini (Cesa de Jan) a Colle Santa Lucia

Colle Santa Lucia


Tra i monumenti, la Val Fiorentina annovera:

 

– L’Andria e Toffol, “vile” storiche di Selva di Cadore;
– Palazzo Chizzali-Bonfadini “Cesa de Jan” a Colle Santa Lucia;
– Piazza Colle Santa Lucia;
– Chiesa di San Lorenzo a Selva di Cadore;
– Chiesa di Santa Fosca a Selva di Cadore;
– Chiesa di Santa Lucia a Colle Santa Lucia;
– Tunnel medievale di Solator;


Spazi museali:

 

Museo Civico della Val Fiorentina “Vittorino Cazzetta”;
Museo dell’Istitut Ladin Cultural Cesa de Jan a Colle Santa Lucia;
– Museo dei Vigili del Fuoco Volontari di Santa Fosca a Selva di Cadore;
– Museo dei Vigili del Fuoco Volontari di Colle Santa Lucia.


Tra le attrazioni della Val Fiorentina:

 

– Dolomiti (Pelmo – Croda da Lago, Civetta, Cernera, Piz del Corvo);
Passo Staulanza;
Passo Giau;
Om de Mondeval;
Ski Civetta (Pescul);
– Orme di dinosauro sul Pelmetto;
– Sito archeologico di Mondeval (Comune di Borca di Cadore, accesso da Selva o dal Passo Giau);
– Sito archeologico di Mandriz;
– Sito archeologico di Casera Staulanza;
Centro fondo Peronaz;
– Rete sentieristica della Val Fiorentina;
– Alta Via n. 1 delle Dolomiti;
– Area picnic Ai Palui;
– rifugi;
miniere del Fursil


Val Fiorentina

Chiesa di Santa Fosca

Chiesa di Santa Fosca


Informazioni:

Pro Loco Val Fiorentina
Tel. 0437 720243
E-mail: info@valfiorentina.it

Pro Loco Colle Santa Lucia
Tel. 0437 720007
E-mail; info@collesantalucia.eu

Commenti chiusi