Falcade

Agordino DolomitiFalcade

Falcade e la Val Biois: Magia delle Dolomiti

 

Nell’alta Val Biois, incorniciato dalle suggestive cime del Civetta (3220 m), del Focobon (3054 m) e delle Cime d’Auta (2623 m,, Gruppo della Marmolada) sorge Falcade, famosa località turistica estiva ed invernale delle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO. Collocato istituzionalmente in Provincia di Belluno (Regione Veneto), Falcade è il centro maggiormente abitato della Valle del Biois nonchè località turistica principale della valle. Falcade è inoltre il pratico accesso meridionale al comprensorio Alpe di Lusia – Passo San Pellegrino (ex Trevalli), una moderna ski area facente parte del Dolomiti SuperSki che Falcade condivide con il Passo San Pellegrino e Moena in Val di Fassa. Falcade è uno vero spettacolo: se amate le Dolomiti e le cercate incontaminate, in questo piccolo villaggio delle Dolomiti scoprirete un vero gioiello.

 

Falcade in Val Biois | Agordino | Dolomiti UNESCO

Il Villaggio di Falcade con i monti Pelsa, Civetta e Pelmo sullo sfondo

Falcade Pale di San Martino | Dolomiti Bellunesi | Dolomiti Patrimonio Naturale dell'Umanità UNESCO

Le torri del Focobon (Pale di San Martino), simbolo di Falcade

Falcade | Val Biois | Agordino Dolomiti

Panorama sulle Pale di San Martino da Valfredda nei pressi del Passo San Pellegrino

 

Sciare a Falcade

 

Falcade è uno dei centri maggiormente visitati della Provincia di Belluno e si compone di un’offerta turistica ben organizzata e valida, soprattutto tenendo conto delle modeste dimensioni del paese (circa 2000 abitanti).

L’attrattiva turistica principale di Falcade è in inverno il comprensorio sciistico Alpe Lusia – San Pellegrino, una delle 12 ski aree del Dolomiti Superski, il macroconsorzio transregionale delle Dolomiti. La ski area di Falcade è famosa tra gli amanti dello sci alpino per la bellezza ed ampiezza delle proprie piste da sci (ben 60 chilometri per la sola parte di Falcade e del Passo San Pellegrino). L’accesso al comprensorio sciistico per Falcade alla ski area è la cabinovia 8 posti Falcade – Le Buse, realizzata nel 2015 dal Comune di Falcade in collaborazione con la locale società impianti, una notevole opera ingegneristica che trasporta velocemente gli ospiti nel cuore le comprensorio.

La cabinovia Falcade – Le Buse è in funzione anche d’estate (solitamente nei mesi di Luglio e Agosto) e premette agli ospiti di accedere all’area in quota di Le Buse e quindi ai rifugi e ristoranti, alla rete sentieristica ed alle attrazioni per tutta la famiglia quali il Giardino delle Formiche.

 

Dettaglio delle piste di Falcade

Dettaglio delle piste di Falcade

La nuova cabinovia Falcade

La nuova cabinovia Falcade – Le Buse costruita nel 2015

Col Margherita

Col Margherita con la stazione di arrivo della funvia

Storia e cultura della Val Biois

 

Oltre al comprensorio sciistico, Falcade si fregia di un notevole numero di attrazioni architettoniche, culturali e storiche che attirano ogni anno migliaia di curiosi visitatori da tutto il mondo. Assieme agli altri due Comuni della Val del Biois (Canale d’Agordo e Vallada Agordina), Falcade vanta un numero impressionante di fienili storici tipici delle Dolomiti, i tabià; in nessuna valle delle Dolomiti, incluse le valli trentine ed altoatesine si conta un numero tanto notevole di tabià, ovvero circa 300, disseminati praticamente in ogni frazione o angolo della valle. Assieme agli altri Comuni della Valle del Biois, Falcade presenta un numero notevole di affreschi storici, oggetto di un recente progetto di valorizzazione da parte della Regione Veneto con l’iniziativa “La Valle con i Santi alle Finestre“.

Falcade con il Civetta sullo sfondo

Falcade con il Civetta sullo sfondo

Focobon e Mulaz

Falcade

Chiesa parrocchiale di Falcade

Falcade Tabià

Tabià e rustici a Col de Rif

Falcade

Affresco storico

Le Pale di San Martino dal Passo Valles

Falcade è inoltre il paese natale di due pesi massimi dell’arte italiana del Dopoguerra; Dante Moro (1933-2009) ed Augusto Murer (1922-1985); al secondo è dedicato un interessante museo, il Museo Augusto Murer, posizionato nei pressi della partenza degli impianti sciistici in località Molino (indirizzo: Via Scola 34, Falcade).  Il museo, curato dai famigliari del defunto artista, è ospitato in quello che fu l’atelier del Maestro e racchiude gran parte del suo patrimonio artistico ed interessanti esposizioni temporanee. Il museo è aperto durante le stagioni turistiche e costituisce una valida attrattiva per gli ospiti che hanno interessi artistici; il figlio di Augusto Murer, Franco, è anch’esso un grande, prolifico e riconosciuto artista italiano. Per maggiori informazioni e prenotazioni, il Museo Augusto Murer è a disposizione ai contatti: tel. 0437 599059 e E-mail: info@museomurer.it; il sito internet del museo è consultabile all’indirizzo www.museomurer.it.

falciade

Falcade

La frazione di Sappade con Civetta, Pelsa e Pape

Museo Murer Falcade

Nella soleggiata e panoramica frazione di Falcade Alto, oltre ad un notevole complesso di abitazioni storiche, sorge la chiesa dei Santi Fabiano e Sebastiano, uno stupendo esempio della corrente architettonica conosciuta come Gotico Alpino; con il suo campanile aguzzo e la splendida meridiana, la chiesa di Falcade Alto arricchisce lo stupendo panorama della frazione, che mantiene inalterate tante caratteristiche originali dei villaggi montani delle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO.

Chiesa di Falcade AltoChiesa di Falcade Alto

Falcade Alto

Falcade Alto

Falcade Alto

Falcade

Nella frazione di Caviola si trova invece la chiesa della Madonna della Salute, ubicata su di un bel colle in località Collaz; molto suggestiva e spettacolare, la chiesa è stata inserita nella lista dei Beni Patrimonio dell’Accademia delle Belle Arti di Venezia.

Madonna della Salute Caviola Falcade

 

Alla scoperta di Falcade

 

Falcade è un eccellente base di partenza per meravigliose escursioni nei due sistemi dolomitici che abracciano la valle: il gruppo delle Pale di San Martino e il gruppo della Marmolada. Una fitta rete di splendidi sentieri si dipana dal fondovalle alla volta delle valli contigue e delle cime dei rilievi. Splendidi ed accoglienti rifugi, malghe e casere fanno da eccellenti punti d’appoggio per gli amanti delle Dolomiti che visitano la zona.

Tra le escursioni a carattere culturale si annoverano l’Alta Via dei Pastori e la Via Tilman.

L’Alta Via dei Pastori è una meravigliosa proposta escursionistica dedicata alla riscoperta degli antichi sentieri utilizzati dai pastori della Val Biois e della vicina Marmolada in passato per il pascolo delle greggi e delle mandrie; l’Alta Via dei Pastori si caratterizza come una splendida escursione plurigiornaliera in quota (da qui la denominazione di Alta Via) che offre spettacolari vedute sulle cime del gruppo delle Pale di San Martino della Val Biois (3° Sistema Dolomiti UNESCO – Pale di San Martino, San Lucano, Vette Feltrine e Dolomiti Bellunesi) e sul gruppo della Marmolada (2° Sistema Dolomiti UNESCO – Marmolada) con i loro dolci pascoli, gli stupendi laghetti di montagna, le casere e gli accoglienti rifugi alpini della zona. Molti professionisti offrono agli ospiti della Val Biois un servizio completo per l’attraversamento dell’Alta Via dei Pastori, occupandosi a 360° della loglistica, del servizio di guida, della promozione dell’escursione; tra questi ci sono le Guide Alpine InDolomites, da anni in prima linea per promuovere l’Alta Via dei Pastori come merita.

Falcade

Falcade

La Via Tilman è invece un sentiero in quota inventato dal Maggiore inglese Harold William Tilman durante la Seconda Guerra Mondiale per permettere i rifornimenti ai partigiani ed agli Alleati impegnati in prima linea nella lotta di liberazione dai fascisti; il sentiero collega Falcade all’Altopiano di Asiago in meno di 10 giorni di cammino. La Via Tilman è purtroppo scarsamente pubblicizzata ed è difficile trovare informazioni a riguardo; l’auspicio è che con l’approssimarsi del Centenario dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale un simile patrimonio venga riscoperto e valorizzato come merita dalla Regione Veneto e dai Comuni interessati dal passaggio del sentiero. Presso la partenza del sentiero Tilman a Falcade, nei pressi del Camping Eden e del sentiero che conduce al Rifugio G. Volpi di Misurata al Mulaz, è stato collocato un masso con una targa metallica con ritratto del Maggiore Tilman, opera del succitato Franco Murer.

Falcade

Tra gli itinerari più semplici e suggestivi, adatti a tutta la famiglia, c’è il bellissimo Giro delle Coste, una passeggiata di media montagna nei boschi che congiungono la panoramica frazione di Somor a Via Trieste.

Falcade Giro delle Coste

Falcade dispone di un’ottima dotazione di infrastrutture sportive: sulla Piana di Falcade, l’ampia distesa erbosa in centro al paese, si trovano le aree sportive comunali dedicate al tennis e al volley; è presente anche un’area picnic con griglie e tavolini; a poca distanza si trova il parco giochi pubblico ed il Parco Divertimenti Nocciolino, un divertente parco giochi con tanti giochi gonfiabili e tappetini elastici. Nella stessa zona sorge il bocciodromo di Falcade, l’anello di pattinaggio (in estate spesso usato per il beach volley) ed il campo di calcio comunale. In inverno invece la Piana di Falcade ospita i magnifici tracciati del Centro Fondo Pietro Scola, attrezzati anche con un sistema di illuminazione per lo sci in notturna. La Piana di Falcade offre anche una piacevole area picnic completa di griglie e fornitura d’acqua.

Centro Fondo Pietro Scola FalcadeFalcade

Per quanto riguarda la vita notturna, Falcade offre un’ampia gamma di locali e aprés-ski ideali per un aperitivo lungo dopo una giornata di sport nelle Dolomiti UNESCO; presso il nuovo spazio polifunzionale di Falcade, la Sala Dolomiti, si svolgono periodicamente grossi eventi dedicati ai giovani come l’Agordino Rock, rassegna dedicata ai gruppi rock della zona, e diverse feste con DJ e musica elettronica, curati prevalentemente dal gruppo New Generation Entertainment che si da anni impegna ad arricchire proprio questo aspetto dell’offerta turistica ed intrattenitiva giovanile dell’Agordino. Falcade è inoltre dotato di una sala cinematografica (il Cinema Dolomiti) su Corso Roma.

Falcade

L’attaccamento alla tradizione rurale e agricola è molto sentito in tutta la Val Biois; l’evento più importante dell’anno dedicato alla celebrazione del costume tipico della Val Biois (da non confondersi col mondo ladino del quale la Val Biois non ha mai fatto parte adottando invece consuetudini propre ed originali) è Se Desmonteghea, il festival delle malghe della Val Biois che si svolge l’ultimo weekend di settembre a Falcade e durante il quale si possono assaggiare i piatti tipici della valle tra cui le Lasagne da Fornel e e le Paste da Pavare, tema peraltro di un nostro articolo (clicca qui).

Se Desmonteghea

Se Desmonteghea

Se Desmonteghea

Paste da Pavare e Lasagne da Fornel

Tra le mete più attrattive della Val del Biois si annovera poi Valfredda, ampia valle compresa nel Comune di Falcade a cui si accede dalle frazioni alte di Falcade o dal Passo San Pellegrino in Trentino; la valle è estremamente suggestiva ed il suo paesaggio dolce e verdeggiante ed i suggestivi ‘casogn‘ ne fa una vera perla nel panorama alpino. Un’altra escursione di interesse naturalistico è quella che da Sappade conduce alla cascata delle Barezze. Da Falcade tramite la strada statale che transita attraverso Falcade Alto si possono raggiungere in poco tempo gli splendidi valichi alpini del San Pellegrino (che collega Falcade a Moena in Val di Fassa) e Valles (che collega Falcade a Paneveggio in Val di Fiemme). I passi, data la conformazione, sono una delle mete predilette del ciclismo internazionale ed ospitano ogni anno centinaia di appassionati delle due ruote.

Valfredda FalcadeFalcade

Rifugio Mulaz

Per quanto riguarda invece la Mountain Bike, dopo un periodo in cui sembrava concretizzarsi la realizzazione di un bike park servito dagli impianti di risalita, non ci sono state purtroppo novità a riguardo e la proposta si è arenata; Falcade resta una meta si conosciuta ed apprezzata (famoso è ad esempio il Tour delle Malghe ed il nostro Tour delle Frazioni della Val Biois) , ma da vivere avventurosamente per i bikers, anche se numerose scuole, noleggi ed associazioni propongono interessanti escursioni guidate alla scoperta delle bellezze naturali del territorio (maggiori informazioni: clicca qui).

Falcade MTB

Marmoi- Valfredda

Falcade

Chissà che in futuro non si decida di adeguarsi ai tempi ed arricchire questo settore che certamente si configura come uno degli ambiti più interessanti del turismo montano, si veda ad esempio il vicino Tognola Bike Park di San Martino di Castrozza.

_MG_4883 copiaFalcade

Per i tanti fan della tavola che scelgono Falcade come meta, lo snowpark del Passo San Pellegrino è al momento l’unica scelta disponibile in zona, dopo la sospensione del Falca Park.

Il Falca Park a Le Buse

Le Buse

 

Per la gioia di tutta la famiglia e di tutti i piccoli ospiti della Val Biois e delle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO è attivo sulle strade della Val Biois il nuovissimo Trenino Turistico della Val Biois, uno splendido trenino che porterà gli ospiti dell’Agordino alla scoperta degli angoli più affascinanti del Cuore delle Dolomiti con tante corse nelle frazioni più suggestive della valle. Una bella avventura per tutta la famiglia che certamente saprà regalare tante emozioni agli amanti delle Dolomiti UNESCO.

 

 

Informazioni turistiche:

Ufficio Turistico di Falcade
Tel: 0437 599 062
E-mail: proloco.caviola@libero.it

 

Vai a: Località in Agordino

Visita il nostro Calendario Eventi e scopri quello che bolle in pentola prossimamente a Falcade

Scopri nel dettaglio tanti itinerari su Falcade e la Val Biois con i nostri Articoli

I commenti sono chiusi